CEntro servizi culturali ...


   Abbreviato CSC, nasce nel 1974, come associazione "di emanazione comunale". Sono gli anni dell’impegno civile, delle lotte sindacali, dei primi rigurgiti di emancipazione.
E’ la grande stagione del volontariato attraverso cui venivano riscoperte le tradizioni e la cultura locale.
Il CSC non fa eccezione. Al suo interno si articolano: un a sezione fotografica, una di modellismo e una biblioteca di pubblica lettura e di prestito.
Da questi primi nuclei prenderanno il via: il Museo Fotografico dell’Alta Valle Scrivia, la Biblioteca Civica e il cinema Columbia che, inaugurato nell’ottobre del 1980 sarà gestito direttamente dal CSC fino ai primi anni 90 (dopo di che passerà sotto la gestione della Pro-Loco).
Nel 1994 adeguandosi alle nuove norme in materia di volontariato il CSC cambia pelle e svincolandosi dal Comune diventa a tutti gli effetti una associazione di volontariato, regolarmente iscritto all’albo regionale.
Sotto l’insegna del CSC si sono tenute centinaia di manifestazioni, mostre, cineforum, convegni, presentazioni librarie, esposizioni, laboratori, corsi di fotografia e altro ancora.
E ci piace pensare che questa eredità faccia parte integrante della coscienza collettiva del nostro paese.
Oltre all’impegno, spesso generoso, dei membri del Consiglio direttivo, che si sono alternati in questi anni, e alcuni non lo hanno mai abbandonato, il CSC ha potuto crescere grazie alla sua capacità di aprirsi a sempre nuovi contributi rendendo possibile realizzare i più svariati progetti.
Tutti costoro sono stati i volti del CSC, avvicendatisi nel tempo, mutati negli interessi, ma accomunati dall’impegno, certi del fatto che la coscienza di una comunità nasce anche così.



     
   

Il consiglio direttivo:
il presidente
Renato CAMPI

il segretario
Flavio MIRABELLI B.

il tesoriere
Mauro FERRARESE

i consiglieri:
...


revisori dei conti:
...